31 GENNAIO 2019: SCADENZA PROSPETTO INFORMATIVO DISABILI.

31 GENNAIO 2019: SCADENZA PROSPETTO INFORMATIVO DISABILI.

 

LEGGE 68/99

La Legge 68/99 regolamenta l’inserimento di persone disabili nelle imprese pubbliche e private, tuttavia molte sono le organizzazioni che per diversi motivi non soddisfano tale legge e che si trovano nelle condizioni di un importante rischio sanzionatorio di tipo economico e senza aver creato un positivo impatto sociale per la comunità.

FRAMYX offre alle aziende:

  • Servizio di consulenza relativo alla verifica della situazione aziendale rispetto alla Legge 68/99 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili” e analisi degli strumenti più idonei per l’ottemperanza;
  • Servizio di assistenza e consulenza per l’applicazione della Convenzione Art.14 del D.lgs. 276/2003;
  • Servizio di ricerca e selezione di lavoratori disabili e categorie protette;
  • Formazione per: la gestione della disabilità in azienda, l’emersione della disabilità «nascosta» e il disability management

     

    Le aziende soggette all’obbligo della L. 68/99

    L’assunzione di personale disabile è un obbligo sancito dalla Legge 68/99 per tutte le aziende con più di 14 dipendenti.

     

    NUMERO DIPENDENTI

    DISABILI DA ASSUMERE

    Aziende da 15 a 35 dipendenti*

    1

    Aziende da 36 a 50 dipendenti

    2

    Aziende con più di 50 dipendenti

    7% base di computo

    * Dal 1° gennaio 2018 le piccole imprese (15-35 dipendenti) non godono più della norma che limitava l’obbligo di collocamento di persone disabili solo nel caso di nuove assunzioni.

    Cosa comporta non adempiere alla L. 68/99

    Non adeguarsi alla normativa e non assumere i lavoratori disabili una volta

    superata la quota di 15 dipendenti, comporta il pagamento di sanzioni e l’impossibilità di accedere ai bandi pubblici e privati.

    Ecco le sanzioni:

    Pertanto le sanzioni totali relative al mancato invio del prospetto informativo e alla mancata assunzione di ogni persona disabile, ammontano annualmente a circa Euro 58.600,00

     

    Convenzione Art. 14 D.lgs. 276/03

    L’articolo 14 della Legge Biagi è una grande e bella occasione, perché grazie ad esso l’azienda è ottemperante, la persona svantaggiata si realizza, la cooperativa sociale si sviluppa e la società civile applaude.

    Come precedentemente riportato, la Legge 68/99 prescrive il collocamento mirato obbligatorio di persone disabili per le aziende con almeno 15 dipendenti.

    Con l’articolo 14 le aziende possono assolvere agli obblighi previsti dalla Legge 68/99 senza assumere direttamente presso di sé il lavoratore disabile, ma demandando l’assunzione ad una cooperativa sociale di tipo B nei confronti della quale l’impresa si impegna ad affidare commesse di lavoro, tali da coprire il costo dei lavoratori inseriti e i correlati costi di produzione.

     

    Convenzione Art. 14 D.lgs. 276/03

    Le aziende iscritte ad una delle associazioni firmatarie della Convenzione Quadro Art. 14 hanno l’opportunità di:

    Ottemperare parzialmente alla Legge 68/99 in base al numero di scoperture;

    Evitare il pagamento delle sanzioni;
    Soddisfare i requisiti di partecipazione ai bandi pubblici e privati;

    Evitare l’assunzione diretta e a tempo indeterminato della persona disabile (secondo quanto stabilito dalla Legge 68/99);

    Ottenere un servizio / fornitura di beni a prezzi di mercato di cui l’impresa ha bisogno oppure di cui sta già usufruendo.

    per maggiori informazioni info@framyx.com

X