L’autorizzazione alle emissioni in atmosfera prevede specifiche prescrizioni che l’Azienda è tenuta a rispettare per svolgere la propria attività.

Tra queste si segnala in particolare il dato di portata a camino, espressamente indicato nel provvedimento autorizzativo e nella documentazione di progetto.

La portata effettiva, misurata nei controlli periodici, deve corrispondere al dato autorizzato (con un range di tolleranza pari a ± 20%).

Eventuali scostamenti o anomalie agli impianti devono essere tempestivamente gestiti con azioni interne e comunicazioni agli Enti.

Si suggerisce di tenere sotto controllo e monitorare periodicamente la situazione impiantistica dei sistemi di captazione, convogliamento, filtrazione e ventilazione degli effluenti gassosi, verificando ad esempio la posizione dei dispositivi di sezionamento delle condotte (serrande), il corretto funzionamento dei ventilatori, la regolazione degli inverter e lo stato dei sistemi di abbattimento.