19/02/2024

Esenzione obbligo di nomina Consulente ADR: quando è possibile

Il Consulente ADR è la figura professionale che supporta le imprese che si occupano di attività di spedizione, trasporto o imballaggio di merci pericolose su strada.

 

A tale proposito il D.M. 7 agosto 2023 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 20 settembre 2023, Regolamentazione dei casi di esenzione dall’obbligo di nomina del Consulente ADR in conformità a quanto previsto dal paragrafo 1.8.3.2 dell’ADR, ha introdotto i casi di esenzione dall’obbligo di nomina del Consulente ADR.

Il decreto distingue i casi di esenzione per:

  1. natura del trasporto, limiti quantitativi o disposizioni speciali;
  2. trasporti in colli;
  3. spedizioni occasionali;
  4. esclusione dal campo di applicazione.
 
  1. Esenzione per natura del trasporto, limiti quantitativi o disposizioni speciali

Sono esenti dalla nomina del Consulente ADR le aziende che svolgono attività di spedizione, trasporto o altre operazioni come l’imballaggio, carico, riempimento o scarico di merci pericolose, se rispondono a un regime di esenzione per l’applicazione delle condizioni di trasporto di cui al capitolo 3.3 dell’ADR (“Disposizioni speciali applicabili ad alcune materie o oggetti”), al capitolo 3.4 dell’ADR (“Merci pericolose imballate in quantità limitate”) e al capitolo 3.5 dell’ADR (“Merci pericolose imballate in quantità esenti”).

  1. Esenzione nomina Consulente ADR per trasporti in colli

Sono esenti dalla nomina del Consulente ADR le imprese che svolgono le attività di spedizione, trasporto, imballaggio, carico o scarico di merci pericolose confezionate in colli che rispettano le seguenti condizioni:

  • limite massimo di 24 operazioni per anno solare e 3 operazioni per mese solare, per ogni operatore;
  • ogni operazione deve rispettare i limiti quantitativi individuati alla tabella 1.1.3.6.3 dell’ADR ovvero alla sezione 1.1.3.6.4 dell’ADR, se tali merci appartengono a categorie di trasporto diverse (n.r. trasporto in esenzione al di sotto del valore 1000).

Sono comunque escluse dalle esenzioni sopra citate le materie che appartengono alla classe 7.

  1. Esenzione per spedizioni occasionali

Sono esenti dalla nomina del Consulente ADR le imprese che prevedono lo svolgimento occasionale o saltuario, in ambito nazionale, di operazioni connesse alla spedizione, al trasporto, al riempimento o allo scarico di merci pericolose, in base alle seguenti condizioni:

  • le materie devono essere caricate alla rinfusa o in cisterna;
  • le materie devono essere assegnate al terzo gruppo di imballaggio o alla categoria di trasporto 3 o 4;
  • il numero massimo di operazioni è di 12 per anno solare e di 2 per mese solare, con il limite massimo di 50 tonnellate di merci pericolose trasportate, per anno solare;
  • ogni impresa deve predisporre un apposito registro interno di monitoraggio del numero di spedizioni annuali, secondo i dati e le tempistiche citate nel precedente paragrafo.

Anche in questo caso, sono escluse dalle esenzioni le materie che appartengono alla classe 7.

  1. Esenzione per esclusione dal campo di applicazione

Sono esenti dalla nomina del Consulente ADR le aziende unicamente destinatarie di merci pericolose (in colli, in cisterna o alla rinfusa), quando il luogo di ricezione è la destinazione finale di queste merci. Questa esenzione si applica alle aziende destinatarie che gestiscono direttamente lo scarico dei colli o che affidano a terzi le attività di scarico colli, svuotamento cisterne o scarico merci alla rinfusa.

Sia per il caso 2. che 3., ogni impresa deve predisporre un apposito registro interno dove monitorare le operazioni secondo l’art.5 del Decreto da tenere a disposizione per 5 anni.

Come da D.Lgs. n.35/2010, per tutte le aziende che sono soggette a obbligo di nominare un Consulente ADR la mancata nomina comporta una sanzione pecuniaria che va da 6.000,00 a 36.000,00 euro.

La tua azienda include attività che hanno a che fare con le merci pericolose e vuoi essere certo di rispettare quanto previsto per legge?

Contattaci senza impegno per richiedere la consulenza di un nostro professionista.

Ti interessa approfondire?

Mettiti in contatto con noi